Tipi di scarpe

Stivale classico

Si definisce stivale una calzatura con gambale che termina sopra la caviglia. Rispetto al tronchetto, lo stivale ha un gambale che termina almeno alla fine del polpaccio. Normalmente con stivale classico si intende uno stivale elegante ed aderente al polpaccio. Essi sono adatti a un look classico, come per esempio una gonna fino al ginocchio in lana o tweed. Gli stivali alti sono perfetti con gonne corte o minigonne. Si può completare il look con spesse calze di lana.

 

Texani/Biker

Non si distinguono tanto per la lunghezza del gambale quanto per la tipologia. Questo tipo di stivali sono normalmente bassi, più grezzi e sportivi dello stivale classico. Si adattano (quasi) a ogni look. La gonna, però, deve essere corta e si possono abbinare anche un paio di scaldamuscoli. Indossando questo tipo di stivali si dovrebbero evitare tessuti troppo eleganti come lo chiffon e la seta.

 

Stivaletti/ tronchetti

Gli stivaletti sono una sottocategoria degli stivali. Normalmente gli stivaletti sono calzature con un gambale alto fino alla caviglia. Possono essere con o senza tacco. E’ una versione elegante degli stivali, da abbinare con gonne ma evitando t-shirt oversize o maglie con look a strati.

 

Scarpa con tacco /décolleté con punta rotonda

Tipo di scarpa senza allacciatura che lascia scoperto il collo del piede. Normalmente con la punta rotonda e al massimo con un tacco di 9,5 cm. Una scarpa décolleté nera e semplice deve essere un oggetto irrinunciabile per il guardaroba di ogni donna. Da abbinare con tutto: ideale per un party o per un colloquio di lavoro. Perfetta con jeans attillati, con gonne classiche a tubo o a campana. Occorre tuttavia seguire due regole d’oro: più alta è la scarpa, più lunga è la gonna; più estrosa la scarpa e più minimal deve essere il vostro look.

 

Sandali

I sandali con i tacchi sono calzature con fasce che avvolgono il piede e che hanno un tacco alto. Mentre i I sandali infradito, per esempio, sono bassi o con poco tacco. Possono essere facilmente combinabili. Quelli in pelle sono ideali, per esempio, con hot-pants, un top leggero e con qualche accessorio ricercato. Perfetti anche con jeans o gonne a pieghe ariose. Da evitare invece la combinazione con gonne a tubo. I sandali con tacco sono perfetti anche con un abbigliamento più chic e con gonne a tubo (nel caso si tratti di un modello semplice). Un’ottima idea è abbinare il colore dei sandali con tacco e la borsa. Attenzione ai modelli con tacchi troppo alti: sono riservati solo a donne esperte, abituate a camminare con tacchi alti. Per le meno esperte sarebbe meglio preferire un paio di sandali con plateau e un tacco di legno più largo.

 

Ballerine

Le ballerine sono calzature basse, il cui nome rimanda alle calzature usate dalle ballerine professioniste. Sono adatte per diverse occasioni visto che si trovano in commercio per ogni gusto e in diversi modelli. Le ballerine sono un’ottima alternativa alle scarpe con tacco. Al momento sono molto alla moda combinate con dei pantaloni a 7/8.

 

Sneaker

Le scarpe sportive che sono indossate durante la vita di tutti i giorni e non durante le attività sportive vengono, chiamate sneaker. Esse sono da combinare normalmente con jeans lunghi. Durante i mesi estivi è possibile indossarle con pantaloni o jeans corti ma senza calzini o con calze sportive.

 

Scarpe con tacco alto

Con la scarpa con tacco alto il tallone è sollevato dal tacco mentre le dita dei piedi rimangono a contatto con il suolo. La gamba appare quindi più lunga e snella. Generalmente si distingue tra “tacco basso” con un’altezza fino a 6 cm, “tacco medio” tra 6 e 8 cm, “tacco alto” con altezza superiore a 8,5 cm. Con tutte le scarpe con tacco vige sempre la stessa regola: più estroversa è la scarpa, più basic dovrà essere il resto dell’abbigliamento.

 

Mocassini

I mocassini sono scarpe morbide di pelle senza tacco e senza allacciatura. Questo modello è tornato recentemente di nuovo in auge. Si combina bene con un look casual hippie e bohémien, con hot pants sfrangiati e una tunica. Per un look più elegante è possibile combinarlo con pantaloni a 7/8 o con una gonna a tubo.

 

Spuntate

Le spuntate o scarpe peep toe si caratterizzano dalla piccola apertura sulla punta che lascia intravedere la punta di due o tre dita. Le spuntate sono con o senza tacco. Questo modello si combina un po’ con tutto: dai jeans a un look più business. La scarpa perfetta soprattutto nel modello con plateau! Indicate soprattutto per le donne che non hanno delle dita dei piedi particolarmente belle, queste scarpe sono quasi una benedizione! Al massimo si possono intravedere un paio di dita che sembrano sempre belle. Queste scarpe, al contrario dei sandali, possono essere anche portate con collant e calze!

 

Francesine / stringate

Sotto questa categoria rientrano tutte le scarpe con un’allacciatura. Le francesine o scarpe business sono le più celebri tra le stringate. Anche le scarpe sportive da trekking o scarpe di pelle con i lacci sono dei modelli di scarpa stringata. Recentemente anche le donne indossano sempre più volentieri il modello francesino, incarnando un look dandy. Le stringate si combinano perfettamente anche con un jeans skinny o jeans a carota.

 

Slipper

Le scarpe slipper sono scarpe molto facili da calzare poiché prive di allacciatura. Spesso s’indossano d’estate senza calze. Nei colori giusti o in un look marinaro possono veramente diventare un punto focale. Nel tempo libero si possono combinare con pantaloni a 7/8 o miniabiti.