Come fare decluttering

Quando sei in casa e non sai cosa fare, cogli l’opportunità per rendere più accogliente il tuo ambiente domestico con il decluttering. L’arte di fare spazio e riordinare le tue cose è un ottimo esercizio per la mente e per lo spirito, che ti regalerà una casa più armoniosa e organizzata, perfetta per offrirti ogni giorno un piacevole senso di relax e positività. Scopri con noi come fare decluttering in modo facile, efficace e divertente!

come fare decluttering

Come fare decluttering e ritrovare l’armonia nelle tue stanze

Mantenere in ordine la propria casa è il metodo più efficace per ritrovare subito il sorriso e godersi la vita all’interno delle mura domestiche. Quante volte ti capita di guardarti intorno e provare un vago senso di fastidio per la confusione che ti circonda in ogni stanza, tra:

  • libri
  • oggetti
  • carte accumulate in ogni angolo
  • capi di vestiario sparsi un po’ a casaccio per tutta la casa

Il segreto principale, per rimediare a questo caos, è predisporsi a rinunciare ad alcune delle cose che occupano inutilmente spazio nei tuoi ambienti. Si tratta proprio di questo: eliminare, buttare o regalare abiti e cianfrusaglie che sei abituata a tenere, ma che in realtà non usi più.

Questa è l’arte del decluttering, cioè imparare a fare a meno di ciò che non ti serve.

Come insegna la scrittrice giapponese Marie Kondo nei suoi best-seller di economia domestica, l’organizzazione degli spazi abitativi è il modo più immediato per ritrovare ispirazione e serenità.

Il metodo Marie Kondo e l’arte del riordino

Se applicato con il giusto approccio, con pazienza e con amore per se stessi/e e per la propria casa, il decluttering diventa una vera e propria forma d’arte, quasi una filosofia di vita che ti aiuterà a pensare sempre in maniera organizzata, lucida e calma. Un modo per ritrovare il giusto comfort e per rendere la tua abitazione più funzionale e accogliente.

Il metodo KonMari, ideato da Marie Kondo, parte proprio dall’aspetto mentale, individuando nella giusta predisposizione d'animo il primo passo fondamentale per ottenere un'attività di riordino realmente efficace.

Occorre, quindi, predisporsi a rinunciare a qualcosa e capire davvero quali sono le cose di cui abbiamo bisogno e quali, invece, quelle di cui possiamo fare a meno, che magari potrebbero servire a qualcun altro.

Come fare decluttering nell'armadio

Una buona regola è quella di cominciare dai vestiti, e quindi dagli armadi. È inevitabile che, aprendo le ante del tuo quattro stagioni, tu possa scoraggiarti: non importa e non preoccuparti, quindi, se trovi cumuli di sciarpe e maglioni in disordine, bluse sgualcite e pochette che non ricordavi neanche più di avere. È proprio questo è il momento decisivo: la chiave di tutto, secondo il metodo Kondo, è chiederti se un oggetto è ancora capace di trasmetterti gioia.

Metteresti ancora quella camicetta che hai comprato l’anno scorso o quel paio di scarpe elegante ma un po’ scomodo? E credi davvero che il golfino che non metti da secoli riuscirà ancora a conquistarti, un giorno?

come fare decluttering

Coraggio, fai un bel respiro e comincia proprio da qui, dai vestiti che non metti più da troppo tempo. In fondo, un abito è fatto solo per essere indossato, non credi? E poi ci sono amiche, vicine di casa e conoscenti a cui potrebbe tornare utile quella tua vecchia cintura, o magari potrebbero trovare irresistibile qualcosa che tu ormai non ami più. Sei pronta ora? Allora possiamo cominciare a parlare di... scatole.

Dividi, scegli e fai spazio

Sì, uno degli alleati più importanti quando si comincia a fare decluttering sono proprio le scatole. Nel decluttering i trucchi per un riordino efficace sono fondamentali, e predisporre tre o quattro scatole capienti ti tornerà molto utile.

La prima scatola sarà dedicata ai capi di vestiario che intendi tenere: qui la scelta è facile, ma la tentazione sarà quella di riempirla troppo. Quindi parliamo subito degli altri scatoloni, che potrai dedicare ai vestiti e accessori:

  • da vendere
  • da regalare
  • da riciclare
  • "a termine"

Avrai sicuramente una vicina di casa, una cugina, una collega a cui quella tote bag un po’ ingombrante potrà sicuramente far comodo: regalagliela. E quel paio di décolleté griffate messe soltanto una volta? Troppo strette per indossarle ancora, troppo costose per buttarle via… Non ti resta che fotografarle con stile e metterle in vendita online. Non ci metterai molto a trovare un’acquirente, col risultato di aver fatto spazio nella scarpiera, esserti sbarazzata di qualcosa di inutile e aver recuperato parte del denaro speso all’epoca. Tutto molto smart, vero?

Un’altra scatola potresti utilizzarla per raccogliere i capi e le calzature di cui non sai che fare, per portarle in uno dei punti di raccolta di abiti e indumenti usati.

come fare decluttering zalando privé

E poi c’è un ultima scatola, una vera e propria chicca per chi si approccia per la prima volta all'arte del decluttering: la famigerata “scatola a termine”. Un contenitore con data di scadenza: a cosa ti servirà? Inutile negarlo, ci sono cose, oggetti o vestiti, che anche se pensiamo di non utilizzare più, proprio non riusciamo a buttar via, perché vogliamo convincerci che torneranno di moda nel nostro quotidiano.

Bene, allora tutti questi oggetti finiranno in questa scatola che terrai da parte per due o tre mesi. Trascorso questo lasso di tempo, quando ti sarai accorta che molte di quelle cose sono rimaste effettivamente ancora inutilizzate, ti sarà più facile capire che è giunto il momento di disfartene. E allora via: regalare, riciclare o gettar via una volta per tutte.

Un armadio spazioso e bene organizzato

È stato faticoso, forse anche doloroso a livello di scelte, ma finalmente hai operato una cernita accurata e hai liberato una quantità incredibile di spazio nel tuo armadio e nei cassetti del tuo comò. Adesso inizia la fase più semplice, che è anche quella che ti darà maggiore soddisfazione: dovrai riporre nel giusto ordine i vestiti che hai deciso di tenere (ricorda che tutte queste fasi del decluttering si ripeteranno, in maniera del tutto analoga, anche per gli altri oggetti presenti nei diversi ambienti della tua casa).

Per riordinare in maniera razionale ed equilibrata i tuoi vestiti nell’armadio, cerca di appendere solo le giacche, i cappotti ei capi più pesanti.

Maglie e maglioncini potrai impilarli uno sopra l’altro, per mantenerli in ordine e sempre ben visibili allo sguardo, in modo da scegliere ogni giorno il capo d’abbigliamento più adatto al tuo umore e all’occasione a cui devi partecipare.

Ti rimangono un bel po’ di accessori, vero? Bene, anche per guanti, cappellini, intimo e bigiotteria un’ottima soluzione è rappresentata dalle scatole; ma si tratta di un altro tipo di scatole, rispetto a quei grandi contenitori che abbiamo usato prima per separare i vestiti da tenere da quelli di cui liberarci. Le scatole di cui parliamo ora sono del tipo hikidashi, un altro mantra della filosofia KonMari.

Cosa differenzia i piccoli box hikidashi (letteralmente: “cassettino”) da una normale scatola? La loro semplicità, la linearità e l’eleganza.

come fare decluttering zalando privé

Realizzate con stile essenziale e neutro, senza loghi e scritte e con tonalità assolutamente tenui, le scatole 

hikidashi 

sono incredibilmente versatili e rappresentano la soluzione ideale per contenere oggetti e accessori di piccole dimensioni, come:

  • cravatte
  • calzini
  • sciarpe
  • berretti

Infatti, queste scatoline trovano posto facilmente sui ripiani di armadi e pareti a giorno e trasmettono una sensazione immediata di equilibrio e leggerezza. Insomma, una soluzione intelligente per tenere ogni cosa al suo posto tutti i giorni, e ritrovarla con facilità proprio quando ne hai bisogno.Hai seguito alla lettera tutti questi consigli? Adesso guardati intorno e goditi l’ordinata ariosità della tua camera da letto, una stanza che da oggi ti assomiglia sicuramente un po’ di più.

Ti annoi a casa? Fare decluttering ti aiuterà!

Ci sono periodi in cui si trascorre in casa più tempo del solito e questo deve rappresentare un’occasione per ritrovare le abitudini che avevamo perso e dedicarci di più al nostro benessere. Il decluttering è un’ottima alternativa agli altri passatempi e attività da fare in casa, per scacciare la noia e mettere a frutto il tuo tempo con qualcosa di utile. Se hai già terminato la tua seduta di yoga e non ti senti ancora troppo stanco/a per immergerti nelle tue letture preferite sul sofà del salotto, dedica un po’ del tuo tempo a riordinare casa. Abbiamo visto come sbarazzarci dei vestiti che non mettevamo più, adesso è il momento di dedicarci a carte e documenti sparsi in giro per la casa.

Non spaventarti, non è necessario dedicarci le ore, per fare decluttering è sufficiente dedicare anche solo qualche minuto al giorno a riordinare casa, senza stancarsi e rendendo le stanze a poco a poco più accoglienti.

Come dicevamo, è il momento di giornali, fascicoli e carte di ogni tipo, da quelle arrivate per posta a quelle raccattate in giro, dai volantini della pizza ad asporto fino ai cataloghi della profumeria di fiducia. Il metodo Kondo, infatti, suggerisce di ragionare per categorie, e non per stanze. Quindi, dovunque siano presenti riviste, fotocopie e scartoffie di ogni tipo in casa tua, che siano in studio, in salotto o nel soggiorno, raccoglile e riponile sul tavolo più ampio che hai.

No, non ti viene chiesto di metterti a leggerle ed esaminarle ad una ad una, sarebbe una vera tortura! Però raggrupparle per categoria non richiede molto sforzo, basta un’occhiata veloce, e all’interno di ogni tipologia sarà più facile individuare tutto il materiale che ormai non serve e che potremo destinare al macero senza esitazioni.

Cominciamo? Allora, mettiamo da una parte giornali e riviste, distinguendo tra quotidiani, periodici patinati e albi e fumetti per bambini. Poi c’è tutto un universo di ricevute, bollette, note e appunti che tu e solo tu potrai capire se servano ancora. Nel dubbio limitati a raggruppare ogni tipo di documento per categoria. A questo punto, getta via tutta la carta nella raccolta differenziata. Quella che invece ritieni utile, suddividila in maniera ordinata con l’aiuto di portariviste, organizer e portadocumenti da scrivania.

Tutto diventa più ordinato con il decluttering e con i trucchi del metodo Kondo: ti sembrerà incredibile, ma quell’universo di biglietti sparsi e di montagne di giornali è sparito, e anche una pila di fotocopie o di posta, accanto al monitor sulla scrivania, contribuirà ad offrire quel tocco di "stile ufficio" al tuo angolo studio.

Il piacere di liberarti dalle cose inutili

Quante volte ti sei detta di voler mettere ordine in casa, ma poi non hai mai avuto il tempo per farlo veramente, tra mille impegni quotidiani? Perciò, se hai l’occasione di rimanere in casa, cogli l’opportunità per dedicare un po’ del tuo tempo a quelle attività che di solito trascuri. Fare spazio in ogni stanza, sgomberare mensole, ripiani e stipetti da ogni inutile cianfrusaglia è un obiettivo che puoi raggiungere con poca fatica, giorno per giorno, per arrivare a regalarti una casa armoniosa ed essenziale, dove ogni cosa è al suo posto e tutto è a portata di mano e facile da trovare.

Fai del decluttering in ogni stanza, mettendo finalmente da parte tutti quegli oggetti che servono solo a darti un fastidioso senso di disordine.

Comincia dall’ingresso se vuoi, oppure dal bagno: hai davvero bisogno di tutti quei flaconi e bottigliette? Non ti sei accorta che quella vecchia boccetta di profumo è ormai terminata, che tre flaconi dello stesso prodotto sono tutti mezzi vuoti e che hai pacchi e confezioni sparsi qui e là, mentre all’interno dei cassetti del mobiletto puoi ricavare facilmente più spazio?

come fare decluttering

Ormai sai bene come procedere: dividi per categoria, scegli ciò che ti serve veramente e non esitare a portare letteralmente fuori di casa tutto il resto. Ecco che anche il tuo bagno diventerà una vera e propria area wellness, dove il benessere comincia dallo sguardo.

E il mobiletto in soggiorno? I pensili in salotto? Lascia al loro posto solo gli oggetti che parlano al tuo cuore, come insegna Marie Kondo, e il resto mettili da parte, liberatene, per fare spazio anche nella tua mente e nel tuo animo. Piatti, soprammobili, vecchie bomboniere, souvenir di un weekend all’estero: vuoi davvero avere tutto questo sempre davanti agli occhi? Non ti sembra che anche degli oggetti immobili siano in grado, in qualche modo, di fare chiasso?

I cassetti e l’universo che nascondono al loro interno

Divertiti ad aprire i cassetti della tua casa: scoprirai mondi sconosciuti, dimenticati e soprattutto…disordinati:

  • carte e cartacce in studio
  • calzini spaiati nel comodino
  • asciugamani sdruciti nel bagno
  • plaid appallottolati in ogni dove

E poi ancora gadget e ricordini, portachiavi a bizzeffe e caricabatterie per cellulari in quantità industriale: non ti sembra neanche più una casa, piuttosto il magazzino di un ferramenta. Metti via, raggruppa, riordina, fai spazio: un po’ di tempo al giorno, e nel tuo bagno ci sarà solo il corredo migliore e un cambio all’altezza, nel comò la biancheria sarà perfetta, spaziosa e ordinata in maniera omogenea, e l’angolo del materiale elettrico, utile ma poco elegante, troverà il suo opportuno spazio lontano da occhi indiscreti.

Il lato ecologico del metodo Kondo

Fare ordine in casa è anche un’efficace soluzione per rendere la tua abitazione più green e il tuo stile di vita più ecologico. Non solo nel senso che potrai prenderti maggior cura delle piante di casa se le mantieni negli spazi più adatti alla loro crescita, ma anche nel senso che raccogliere tutto il materiale di scarto in un’occasione sola ti consente di suddividere agevolmente tutte le cose da gettare secondo la loro tipologia, per conferirle nelle apposite aree di riciclo.

In più, immagina come può guadagnarne la tua alimentazione e il tuo stile di vita a tavola: dispense ordinate, dove il necessario per pranzo e cena è sempre al suo posto, e i piccoli peccati di gola da consumare durante la giornata non si accumulano in maniera sconsiderata.

Ordinare e fare spazio diventa così uno stile di vita, oltre che un piacevole passatempo durante le ore di permanenza in casa.

Il decluttering nella stanzetta

Il bello dell’arte di riordinare casa è che puoi insegnarla facilmente anche a chi ti sta attorno, ad esempio ai tuoi bambini. È facile cadere nella tentazione di considerare il caos della cameretta come una colpa dei tuoi figli. E sarebbe ancora più facile arrendersi di fronte a tanto disordine. Invece, il decluttering si rivela anche un’ottima occasione per ricavare del quality time all’interno della tua giornata, del tempo prezioso e impagabile da trascorrere fianco a fianco con i tuoi bambini.

come fare decluttering

Insegna loro che ogni gioco deve avere un suo rifugio, e che ogni posto sulle mensole e sullo scaffale è riservato proprio a quella bambola o a quella automobilina. Racconta loro qualcosa di interessante e fantasioso mentre mettete in ordine, per descrivere le ragioni per cui quella tal cosa deve andare proprio lì. E se trovate quel vecchio giocattolo che ormai nessuno usa più, cerca di fargli capire che magari, da qualche parte, c’è un altro bimbo o una bimba più piccola che ci giocherebbe volentieri.

È questo l’insegnamento del metodo Kondo, quando spiega che gli oggetti dovrebbero parlare al cuore. Non importa di cosa si tratti:

  • un tuo vecchio bracciale
  • una bambola di pezza
  • un vaso di ceramica acquistato in viaggio
  • il centrotavola artigianale

Se senti che non ti trasmette più nulla, nessuna sensazione positiva, ma solo un deciso contributo al disordine di casa tua, prendi un bel respiro e via: il centrotavola non c’è più e il tavolo si mostra di nuovo in tutta la sua bellezza, con l’essenziale eleganza del centrino che richiama il ricamo sulla tenda. Non hai bisogno di altro: a volte less is more, meno è meglio.

Come riordinare casa e sentirsi più felici

Come avrai capito, il decluttering è una delle soluzioni migliori a tua disposizione per ritrovare il benessere e il comfort domestico perduto e riemergere dalla confusione che regnava sovrana in tutte le stanze. In più, è una pratica che ti fa vivere sensazioni e stati d’animo di sincera rilassatezza, quasi un percorso di purificazione dello spirito.

Sapevi che l’organizzazione degli spazi che ci circondano è al centro di molte filosofie come il Feng Shui e lo Space Clearing?

L’ordine e l’armonia intorno a noi ci aiutano a stare meglio con noi stessi e con gli altri, e il nostro stesso modo di pensare ne trae giovamento. Persino Marie Kondo spiega nel suo libro “Il magico potere del riordino” che l’atto di riordinare casa è solo il primo passo di un percorso che porta a benefici ben più ampi. Secondo la filosofia KonMari, infatti, il passo successivo è quello di capire quali aree della propria vita abbiano bisogno di un intervento di decluttering, per liberarsi di pesi e negatività. E così, puoi applicare ciò che hai compreso del decluttering alla tua carriera professionale, alla gestione delle tue economie e più in generale alle tue relazioni interpersonali.

L’arte del riordino è in grado di migliorare la qualità della tua vita, sia nell’immediato, regalandoti degli ambienti domestici più razionali e piacevoli, sia nella vita di tutti i giorni, insegnandoti a scegliere per te solo il meglio, solo ciò che ti fa stare bene.

Se ti è piaciuto leggere questi spunti e vorresti leggere altri consigli in tema di arredo e abbigliamento, continua a leggere il nostro blog e iscriviti a Zalando Privé. Il nostro outlet ti propone ogni giorno offerte a prezzi imperdibili su abiti, calzature e accessori per la casa delle migliori marche, ma solo per periodi limitati di tempo. Entra a far parte del nostro club esclusivo e ricevi direttamente nella tua casella di posta elettronica la nostra imperdibile newsletter, con tanti consigli, suggerimenti e avvisi sulle offerte più convenienti!

Se sei interessata/o alle nostre offerte su abbigliamento, scarpe, borse, accessori e articoli per la casa, accedi ora alle nostre vendite private ed approfitta subito di sconti fino al 75%*!